Imprevisti di nozze: tutto quello che può andare storto nel giorno del sì

da , il

    Imprevisti di nozze: tutto quello che può andare storto nel giorno del sì

    Se c’è un giorno in cui vorremmo che tutto fosse perfetto è quello del nostro matrimonio. Ma a volte mesi e mesi trascorsi ad organizzare ogni più piccolo dettaglio vengono letteralmente vanificati da improbabili imprevisti.

    Si tratta di cose che ci augureremmo non succedessero mai, ma che nostro malgrado potrebbero accadere anche a noi. Ecco, con spirito assolutamente esorcizzante quali sono gli imprevisti di nozze più comuni.

    1. Inciampare sul vestito e cadere rovinosamente. Rappresenta la paura più grande delle spose di tutto il mondo, specie di quello che si sposano in lungo. Inciampare sul vestito è qualcosa che può, comunque, essere evitata chiedendo la collaborazione di una solerte damigella che ci accompagni nei momenti più importanti della cerimonia.

    2. Tacco della scarpa che si rompe. Chi porta i tacchi, avrà fatto almeno una volta nella vita, l’esperienza di un tacco che si rompe e sa che è impossibile continuare a camminare a meno che non si privi del tacco anche l’altra scarpa o ci si privi del tutto delle scarpe. Come scongiurare questo rischio? Prevedendo un paio di scarpe di riserva, anche più semplici, da usare solo come eventuale ruota di scorta.

    3. Fede stretta. La maggior parte delle spose arriva più magra al giorno delle nozze, ma non è nemmeno escluso che si possa metter su qualche chilo. Il rischio più grande in questo caso è che la fede non entri più all’anulare.

    4. Il testimone di nozze che non arriva. Può essere a sua volta vittima di un imprevisto, un incidente o qualsiasi occorrenza che non lo lascia essere puntuale al matrimonio. Un disastro, soprattutto se è colui che porta le fedi.

    5. Il meteo. La maggior parte dei matrimoni si celebrano nella bella stagione proprio per scongiurare il rischio della pioggia, ma un temporale potrebbe sorprenderci in qualsiasi mese, anche in luglio o in agosto. Che fare in questo caso? Consoliamoci col detto sposa bagnata, sposa fortunata!