La durata del matrimonio? Dipende dal mese in cui vi siete fidanzati

da , il

    La durata del matrimonio? Dipende dal mese in cui vi siete fidanzati

    La durata del matrimonio potrebbe dipendere dal mese in cui vi siete fidanzati. Avete mai pensato a questa singolare associazione?

    Lo ha fatto il sito AshleyMadison.com, dedicato al tradimento coniugale, che ha scoperto tramite un sondaggio condotto su circa 7 mila membri iscritti al portale che il 57% degli uomini si è fidanzato con la moglie, che ora tradisce, nel mese di febbraio.

    Il sondaggio rileva anche come in tutto il mondo, dicembre sia il mese più gettonato per le proposte di matrimonio, complice magari l’atmosfera romantica e sognante del Natale. Non stupisce, dunque, come il 34% delle utilizzatrici femminili del sito dedicato alla scappatella si sia fidanzata proprio a dicembre.

    Eppure, se lo staff di AshleyMadison.com ha scelto di tenere in maggiore considerazione quel 57% di uomini che si è fidanzato a febbraio per evidenziare un legame fra la durata del matrimonio e il mese in cui ci si è fidanzati una ragione c’è.

    C’è qualcosa in un fidanzamento a febbraio, che ci induce a pensare, come l’uomo che abbia ceduto a certe pressioni giusto nel mese più romantico dell’anno, lo abbia fatto più per soddisfare un’aspettativa di felicità di un’altra persona che un suo desiderio personale‘ si legge in un comunicato di AshleyMadison.com.

    Gli esperti della scappatella rassicurano però, che il fatto che questi uomini (un numero impressionante) usufruiscano di servizi come quelli offerti da AshleyMadison.com non si traduce necessariamente nel fatto che il matrimonio si concluderà in un divorzio.

    Potrebbe avvenire addirittura il contrario – prosegue il comunicato - proprio questi uomini infedeli potrebbero cercare, infatti, nella scappatella un mezzo per rimanere a galla e non fare affondare un matrimonio su cui hanno deciso forse con troppa leggerezza‘.