Lanvin sposa collezione 2010/2011. L’abito perfetto per una sposa giovane

da , il

    Grazie ad Alber Elzbar, Direttore Creativo della casa di moda Lanvin, il sogno di molte donne è diventato realtà. Reduce del trionfo mondiale della collezione che ha firmato per H&M, grazie alla quale ogni donna ha potuto aggiudicarsi un capo tra i tanti della griffè francese, senza dover necessariamente spendere un capitale, la Lanvin ha deciso di aggiungere un nuovo successo a quelli già raccolti fino ad ora, ovvero vestire le spose. La sposa Lanvin 2010/2011 è facilmente riconoscibile: chic e giovane, fresca e ricca di dettagli, tutti i modelli sono arricchiti da perle e ruches.

    Ed hanno una caratteristica comune: sono tutti abiti corti. Il che li rende particolarmente adatti e graditi alle spose più giovani e a quelle donne sopra le righe, a cui piace andare contro corrente e non riescono proprio a tollerare l’abito lungo ed il velo, a coloro che non amano immedesimarsi in figure eccessivamente romantiche, come Cenerentola. Ad essere oneste bisogna dire che questi abiti sembrano più adatti per un matrimonio in Comune. In alternativa, indossando un bel cappotto lungo, adatto alla situazione, sarebbe perfetto anche per un matrimonio in Chiesa. Gli abiti da sposa di Lanvin ricchi di ruches, plissé, pizzi e decorazioni varie sono per la maggior parte dei monospalla, caratteristica per la quale il Direttore Creativo della Maison ha una vera adorazione. In alternativa, se proprio non si ritiene siano adatti per la cerimonia in Chiesa, gli abiti da sposa Lanvin sono perfetti per il ricevimento del matrimonio. Per quanto riguarda i colori Elbaz si è mantenuto sul classico, puntando sul classico bianco ed ecrù, e osando piuttosto sull’accessorio, come i sandali con ruches nere. Ci auguriamo che dopo il successo planetario della collezione H&M, gli abiti da sposa Lanvin avranno lo stesso successo, anche se in questo caso, purtroppo gli abiti, immaginiamo, non saranno così alla mano come nei grandi magazzini!