Location matrimoni originali: sposarsi allo stadio di Napoli

da , il

    Location matrimoni originali: sposarsi allo stadio di Napoli

    Un tempo, neanche troppo lontano, lo stadio rappresentava il tempio dove si andava a tifare la squadra del cuore. Poi è arrivata anche in Italia, la location matrimoni originali-mania, vale a dire la ricerca forsennata di luoghi dove dirsi un sì un po’ sopra le righe e sposarsi allo stadio è diventato di tendenza.

    Quale location, del resto, potrebbe risultare più originale di uno stadio per coronare il proprio sogno d’amore? Proprio lo stadio, che per anni è stato considerato lo stereotipo dell’anti-coppia, il luogo che da sempre ha allontanato generazioni di mariti devoti dalle mogliettine lasciate a casa a piangere?

    Sposarsi allo stadio è diventato così ambito che persino le condizioni più sfavorevoli non scoraggiano più gli sposi. E’ il caso della coppia che solo qualche giorno fa, completamente indifferente al fatto che una squadra di operai stesse rizollando il prato del San Paolo di Napoli, non ha desistito dal proposito di fare il servizio fotografico del proprio matrimonio proprio nel celebre tempio del calcio partenopeo.

    Ottenuta l’autorizzazione da parte degli uffici comunali, proprietari dell’impianto, la coppia che ha posato al San Paolo nel giorno del sì, non ha quasi notato la presenza dell’agronomo della Lega, degli operai a torso nudo a lavoro, del verde solo a chiazze nel campo. Il fotografo ha solo faticato un po’ per trovare l’angolazione giusta per gli scatti.

    E pensare che utilizzare lo stadio San Paolo come location per il servizio di nozze non è a costo zero. Gli sposi hanno dovuto sborsare 65 euro, a tanto ammonta la tassa fissata dal Comune sulle foto dei matrimoni.

    Ameno nel giorno del ripristino del manto erboso, le casse di palazzo San Giacomo non sarebbero andate in fallimento se avessero interdetto l’accesso al campo, ma in tempi di crisi si sa tutto fa brodo…