Matrimoni gay: Google lancia una campagna per promuoverli

da , il

    Matrimoni gay: Google lancia una campagna per promuoverli

    Dopo l’introduzione da parte di Facebook della nuova icona della situazione sentimentale che rappresenta il matrimonio omosessuale, adesso è un altro colosso americano a schierarsi apertamente a favore dei matrimoni gay – Google - con la campagna Legalize Love.

    Lanciata ufficialmente lo scorso 7 luglio a Singapore e in Polonia, la campagna Legalize Love intende sensibilizzare gli Stati in cui Google ha gli uffici e che non hanno leggi a favore del matrimonio gay, nei confronti dell’approvazione delle unioni tra persone dello stesso sesso.

    Vogliamo che i nostri dipendenti gay, lesbiche e transessuali possano avere fuori dell’ufficio la stessa esperienza che hanno dentro. Si tratta, ovviamente, di un progetto molto ambizioso‘ fanno sapere i dirigenti della società di Mountain View. Si tratta di un chiaro riferimento alla difficoltà incontrata dalla società di far assumere persone in paesi dove ci sono questi problemi di discriminazione.

    Singapore e Polonia rappresentano solo il punto di partenza di una campagna che intende estendersi anche in molti altri stati. Mark Palmer Edgecumbe di Google nell’ambito del Global Summit LGBT ha motivato la decisione di partire proprio da Singapore per lanciare Legalize Love in questo modo: ‘Singapore vuole essere un centro finanziario globale e leader mondiale e possiamo spingere sul fatto che essendo un centro globale e leader mondiale ha il dovere di trattare tutti allo stesso, a prescindere del loro orientamento sessuale‘.

    L’iniziativa è stata favorevolmente accolta da tutto il mondo gay, in particolare, Bob Amnnibale, un dirigente gay, ha così commentato la notizia: ‘Google ha un appeal molto ampio e demograficamente giovane, per questo può contribuire a diffondere messaggi molto, molto velocemente‘.