Matrimonio di Kate e William d’Inghilterra: secondo un vescovo durerà solo sette anni

da , il

    Matrimonio di Kate e William d’Inghilterra: secondo un vescovo durerà solo sette anni

    Ancora non sono finite le indiscrezioni sul matrimonio più atteso del 2011 che già arrivano le brutte notizie. Parliamo delle annunciate e attesissimenozze del principe William d’Inghilterra con la fidanzata Kate Middleton che si celebreranno il prossimo anno: ebbene, secondo un vescovo inglese di Willesden Pete Broadbent, il loro matrimonio avrà vita breve in quanto durerà solo sette anni. Colpa dei numerosi matrimoni falliti e dei donnaioli che la famiglia reale inglese annovera? Stando alle sue parole, riportate da Telegraph pare proprio di si.

    Così il vescovo, dopo aver commentato le nauseanti chiacchiere (così le ha definite lui stesso) riguardo i costi eccessivi che queste nozze comporteranno alla nazione inglese, non ha certo riservato parole dolci alla famiglia reale neanche in quanto ad un buon augurio per i due giovani innamorati.

    Dal palazzo reale, invece, nessun commento alla vicenda se non un come tutti ha diritto a esprimere la sua opinione, seguito, puntuale, da un dietrofront del vescovo che dopo le pesanti dichiarazioni, forse ripreso dai suoi superiori, si è precipitato a scusarsi con gli interessati delle sue parole poco opportune.

    Intanto fremono i preparativi per il grande avvenimento, a cominciare dalla consegna dell’anello di fidanzamento, con tutti gli occhi puntati su Kate, la quale avrà il grosso impegno di sposare l’erede al trono d’Inghilterra, compito tanto importante da averle creato la necessità, si dice, di un supporto psicologico per la preoccupazione che possa entrare in uno stato di depressione simile a quanto successe a Lady Diana.

    A quanto riportato dal Mail, però, Kate è nervosa per il fatto che avrà un sostegno psicologico organizzato dalla famiglia reale. Probabilmente, invece, il maggior aiuto potrà averlo dalla moglie del principe Edward, Sophie Rhys-Jones, che potrà consigliarla per evitare gli errori che la farebbero cadere nel mirino della stampa.