Nozze dimezzate, a Milano crollo di matrimoni in dieci anni

da , il

    Nozze dimezzate, a Milano crollo di matrimoni in dieci anni

    Matrimoni fuori moda, prima il calo in Veneto e oggi a Milano, ma questa volta Milano non sarà fiera di questo primato modaiolo, il dato d’altronde appare chiaro : il capoluogo lombardo negli ultimi dieci anni vede il crollo dei matrimoni: dimezzati. Non solo, in forte calo le nozze religiose mentre rimane invariato il numero di divorzi. A Milano non ci ama più? Anzi, semplicemente non ci si sposa, infatti le coppie non mancano ma sono sempre di più le persone che scelgono l’unione ‘di fatto’ alla cerimonia tradizionale. Perchè? Cultura, paura del vincolo della promessa, divorzi a parte, società, indifferenza, ci possiamo lanciare nel toto spiegazioni, ma il dato non cambia.

    Nel 2010 il numero di matrimoni a Milano ha raggiunto quota 2.872. In media, poco più di sette nozze al giorno. Poche se confrontate con l’anno 2000 quando si sposavano circa 13 coppie al giorno. Probabilmente una delle principali motivazioni va cercata nel calo di matrimoni religiosi, nel 2010 circa 3 al giorno mentre nel 2000 più di sei al giorno, ma anche le unioni civili rispecchiano il calo, nel 2010 sono circa 5 i matrimoni al giorno, mentre nel 2000 più di sei.

    Sorpeso l’assessore comunale ai Servizi civici Stefano Pillitteri ‘In una città in cui i residenti tornano a crescere, non è da sottovalutare il fatto che i matrimoni continuino a calare. I motivi? L’ultimo decennio non è stato certo splendido. Si sono verificate due crisi economiche, dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 e nel 2008. In queste condizioni è più complicato sposarsi e metter su famiglia. Poi, certamente, c’è un fattore culturale che riguarda il modo in cui attualmente viene concepita la famiglia‘. Ho l’impressione che la tradizione sia ancorata mentre le giovani coppie continuano a vivere la loro vita, di fatto.