Abbigliamento Diesel Black Gold: antico e moderno, figo e casual

da , il

    Per la linea Diesel Black Gold, la designer Sophia Kokosalaki – ingaggiata da Renzo Rosso, fondatore anche dell’etichetta Kokosalaki – realizza una collezione per la stagione autunno inverno 2011 2012 che sembra essere uscita da vecchie fotografie, logorate dal tempo, in color seppia e bianco/nero caratterizzate anche da effetti marroni, verdi, navys, neutri e tutti avvolti da una sfumatura di colore ruggine. La scenografia della sfilata era composta da un labirinto di sedie pieghevoli sulle quali hanno preso posto gli addetti al settore e le tante star invitate, come Chace Crawford, Vanessa Hudgens e Wyclef Jean.

    I riferimenti sono per la moda del 18° e 19° secolo, tra cui stivaletti in stile vittoriano, camicie in seta abbottonate fino al collo, bustini, corsetti, broccato e stampe, contro i pantaloni in pelle di serpente e cuoio (sia slim che svasati) e gli abiti e le giacche in stile militare ispirati ai look maschili, dando vita ad una collezione innovativa e giovanile. Nulla è apertamente alla moda, ma nulla è per caso. Dietro a questo vario ensemble di capi di abbigliamento Sophia Kokosalaki nasconde e svela la mascolinità e la femminilità contenuta in ogni donna. Scesa in campo per la prima volta in occasione della New York Fashion Week Fall 2011, Sophia Kokosalaki assume la guida del nuovo marchio Diesel Black Gold del colosso Diesel. Il leader della nuova squadra è Andrea Baldo, ex consulente d’affari della Bain che recentemente si è invece occupato della linea costumi da bagno della Diesel. Insomma sembra che Renzo Rosso abbia grandi progetti per i suoi brand Baldo, Kokosalaki e Diesel Black Gold.