Black Milk: costumi da bagno come opere d’arte

da , il

    Black Milk: costumi da bagno come opere d’arte

    Come la prendereste se vi proponessi di indossare sul vostro corpo un’opera d’arte? Non parlo di body painting o insipide t-shirt con le solite stampe di ritratti d’autore, parlo di una fotografia vera e propria. Insomma, che ne direste di sfoggiare sulle spiagge assolate una delle opere d’arte più dolce e romantiche al mondo? Nello specifico vi sto parlando del famosissimo Il Bacio di Klimt. Black Milk è la casa di moda australiano che ha deciso per la prossima collezione primavera estate 2011 di trarre ispirazione dalle grande opere d’arte.

    James Lillis è l’ideatore di questo marchio un po’ sconosciuto ma che si appresta a cavalcare l’onda del successo con le sue creazioni. Per la prossima stagione estiva ha pensato di caratterizzare i suoi costumi da bagno con stampe non proprio originalissimi ma con effetto assicurato. Lillis ha scelto uno dei capolavori d’arte più romantici e di certo più conosciuto al mondo: Il Bacio di Klimt. Chi non lo conosce? Ecco, lui ne ha fatto un costume. Un sinuoso costume intero che esprime la delizia delle donne per essere sexy e irresistibili in ogni dove.

    L’idea è nata da un sondaggio su facebook. Sulla sua pagina del social network ha lanciato una domanda, ha chiesto ai suoi amici quale quadro avrebbero voluto stampare su un accessorio Black Milk.

    Per la stessa serie ha prodotto anche un altro lavoro di un altro grande pittore: Van Gogh.

    Dipinto di Van Gogh su costume da bagno

    Black Milk è un marchio australiano molto giovane che ha trovato la sua fortuna nel confezionare leggings e nel farli indossare da ragazze che da subito li hanno apprezzati. E nel 2009 è cominciata la sua carriera, soprattutto dopo aver realizzato un modello di leggings con catene avvolte intorno.