Costumi da bagno anni Cinquanta, la tendenza che fa moda

da , il

    Trovare dei costumi da bagno che ci calzano alla perfezione è praticamente un’impresa quasi impossibile a meno che non si ha un fisico perfetto: il pezzo sopra è troppo largo o troppo piccolo e lo slip è spesso anche quindi.

    Non è raro dunque tornare a casa con le mani vuote specialmente se si vorrebbe sfoggiare un bikini micro e utile per prendere l’abbronzatura al massimo senza essere tediate da quegli antiestetici segni che restano sul corpo e che poi ci portiamo dietro per tutta l’estate.

    Se però vi piacciono i costumi da bagno abbondanti e non vi interessa assolutamente nulla dei segni del costume, io vi consiglio di dare un’occhiata alle collezioni vintage che si ispirano ai modelli degli anni Cinquanta.

    Girovagando sul web ho trovato i costumi di Norma Kamali Bill che mi ricordano da vicino i modelli alla Marilyn Monroe e che sono davvero adatti a tutte le donne che vogliono essere fashion, trendy e non necessariamente scoperte: ogni modello è caratterizzato da slip a vita alta fascianti e un reggiseno altrettante fasciante e abbastanza coprente in cui a primeggiare sono i drappeggi e i slacci che cingono i seni abbondanti.

    I colori predominanti sono il bianco e il nero proprio perchè appunto si tratta di modelli disegnati appuntamento per chi si sente un po’ pin up e un po’ femme fatale.

    Se i modelli di Norma Kamali Bill vi sembrano troppo seriosi potete sempre optare per lo stesso tipo di costumi anni Cinquanta ma per colori più divertenti come per esempio i pois, i dettagli in acciaio, i fiocchi applicati sul seno e sullo slip.

    E se preferiti i costumi da bagno interi vintage nessun problema: anche in questo caso basta optare per una scollatura ampia, alla marinara oppure con dei semplici lacci e poca sgambatura per diventare in un attimo le vere e proprie regine della spiaggia.