Ecosostenibilità: nasce l’abito che pulisce l’aria

da , il

    Ecosostenibilità: nasce l’abito che pulisce l’aria

    L’umanità oggi si sta spingendo sempre maggiormente in una direzione di eco sostenibilità, ovvero tende ad assumere un atteggiamento rispettoso nei confronti del mondo in cui vive. Avete mai pensato ad un abito eco-friendly? Ovviamente sì, molti marchi pongono ormai grande attenzione alla ricerca di materiali, collanti per calzature, coloranti che siano meno inquinanti possibili, ma avete mai pensato ad un abito che è in grado di purificare l’aria? Sicuramente no eppure l’abito in questione non è più solo un’idea fantascientifica, è già stato inventato e si chiama Herself. Questo vestito fa parte di un programma denominato Catalytic Clothing ed è attualmente un prototipo nato dalla collaborazione tra il London College of Fashion, la University of Sheffield e la University of Ulster.

    Possibile che istituzioni di tali livello si siano dedicate allo studio per la realizzazione di un semplice capo di abbigliamento?

    In realtà questo prodotto non è semplice, anzi ha caratteristiche molto complesse che nascono da un progetto estremamente ambizioso: prevede la creazione di un abito capace di purificare l’aria, contribuendo così alla riqualificazione dell’ambiente circostante.

    Come è possibile tutto questo?

    La “magia” sembra possibile grazie ad una particolare miscela di cemento resa trasparente dall’azienda italiana Italcementi e colata in un secondo momento sull’abito: la luce solare funziona da catalizzatore, il biossido di titanio presente sulla superficie del materiale dovrebbe reagire a contatto gli agenti inquinanti presenti nell’aria, diminuendo il biossido di azoto e soprattutto il monossido di carbonio nella zona circostante per un buon 65%.

    Osservando l’abito da un punto di vista puramente visivo il risultato sembra più che buono, riesce a coniugare in maniera soddisfacente estetica ed eco sostenibilità.

    Ma il dubbio rimane: delle vere fashioniste sarebbero disposte ad indossare un abito che è interamente ricoperto da una colata di cemento, se pur trasparente?

    Aldilà di questo se il prototipo dovesse raggiungere la distribuzione con conclamate proprietà di ricondizionamento dell’aria, non ci si dovrebbe nemmeno porre il problema…andrebbe indossato obbligatoriamente!