Emma Watson: da attrice a stilista

da , il

    Lasciati i suoi lunghi capelli sul pavimento di un salone di bellezza e i panni di Hermione Grenger dietro le quinte di Hogwarts, la protagonista femminile della saga cinematografica legata al personaggio di Harry Potter, diventa grande e si lancia nel campo della moda. Emma Watson si reinventa insomma stilista e per di più in versione etica firmando una sua collezione per il brand equo solidale People Tree dal titolo Love From Emma.

    Testimonial in passato del marchio Burberry, l’affascinante secchiona-maghetta esordisce nella catena britannica People Tree con una sua prima linea di prêt-à-porter tipicamente fashion, caratterizzata un punto di vista giovane e grintoso, proprio come lei. Cura e attenzione particolare anche per i materiali: capi bon ton, creati rigorosamente con materiali organici. Tessuti leggeri, tonalità pastello, abiti tendenzialmente estivi in cotone organico appunto, hotpants, giacche a righe, felpe, stampe divertenti e trendy, calze al ginocchio, camicie a scacchi. Un look casual, ma ‘peperino’, pieno di colori, comodo, chic e ‘coscienzioso’. Uno stile inglese creato per le nuove generazioni, per chi frequenta il college, i party, ha come hobby l’equitazione, il badminton, per colazioni all’aria aperta, pic nic, barbecue e per chi ama fare lunghe passeggiate in campagna, in bicicletta, in compagnia degli amici.

    Il target a cui si rivolge comprende principalmente persone della sua età ed è per questo che l’attrice inglese ha tenuto in particolar modo ad evidenziare la sua considerazione per il commercio equo solidale, scegliendo di produrre vestiti che rendessero in qualche modo il mondo un posto migliore. Gli abiti sono pensati con lo scopo e il desiderio di poter trasformare la vita di una persona, dettaglio abbastanza stupefacente. È stata un’ardua impresa, tenuta a ritmi frenetici, ma la Watson e il team di People Tree nonostante tutto, dopo un anno e mezzo, sono riusciti a terminare la propria missione presentandosi alle sfilate londinesi 2010, dove sono stati accolti discretamente.

    Di seguito il video del dietro le quinte della collezione Love from Emma.