Lacoste logo: un coccodrillo da salvare

da , il

    Lacoste logo: un coccodrillo da salvare

    Nel 1927 ha inizio la storia di Lacoste, il famoso brand di stampo sportivo che si contraddistinge grazie al suo famosissimo e mondiale coccodrillo. Il coccodrillo di Lacoste oggi è anche emblema del progetto Save your Logo che è una campagna a favore degli animali a rischio di estinzione. Il progetto nasce dalla collaborazione del Global Environment Facility e la International Union for Conservation of Nature assieme ad altri brand come quello Lacoste e hanno tutti insieme l’obiettivo di tutelare il pianeta. Il progetto prevedeva inizialmente la tutela per coccodrilli, alligatori e caimani dalla imminente estinzione e dai modaioli che hanno l’animal instinct.

    Ad oggi si è allargato anche ad altre specie come i delfini. Lacoste è l’azienda più attiva dal 2009 e sostiene tre progetti in tre stati diversi, Nepal, Colombia e Cina.

    Lacoste è un marchio in continua evoluzione e innovazione e si è buttata a capofitto in questa grande campagna. Se ricordate la storia, il coccodrillo di Lacoste è il primo logo a comparire nudo e crudo su un capo di abbigliamento. Non è solo un logo, la dimostrazione di indossare qualcosa appartenente a un brand famoso ma è il segno del vento dell’evoluzione. Il coccodrillo sin dalla sua comparsa è sempre rimasto lo stesso; negli ultimi anni ha subito solo modifiche nella grandezza e alle volte si può trovare in altri colori come l’argento o tono su tono per le linee vintage femminili. Lacoste è vicina all’ambiente, alla natura nella quale noi viviamo e protegge anche noi. L’idea è quella di spingere le grandi aziende a proteggere con campagne di sensibilizzazione e mira ad avvicinare le case di moda all’ambiente. Oltre a Lacoste altri marchi sono Puma, Carpisa, Playboy e Swarovski ma ce ne sono altri ancora. Ci auguriamo che in questa lotta a favore del nostro ecosistema queste case di moda riescano nel loro nobile intento.