Michael Bastian: la sua musa è Marylin Monroe

da , il

    Stile decisamente anni ’50, mini abiti in cotone e modelle posizionate come fossero quadri eventi, caratterizzano la sfilata Gant by Michael Bastian alla New York Fashion Week 2010.

    A rappresentare la collezione femminile disponibile nell’agosto 2011 ci pensa la sexy Marilyn. Cardigan bianco-nero, abiti romantici, tonalità brillanti, come verde, arancio, rosa, lavanda e blu, si accostano con naturalezza donando immediata femminilità a chi li veste. Giacche dallo stile ‘love boat’ da indossare a party, cocktail o sulla prua di qualche yacht. Tessuti morbidi e fluenti, colori contrastanti su tagli formali, volti a celebrare il lato più morbido di una donna. Vestiti che esaltano l’amore per il sole, il mare, la stagione della spensieratezza, degli amori folli, dell’incandescenza, della leggerezza. Un guardaroba ideato pensando proprio agli elementi tipici dell’ estate dall’azienda sempre attenta alle nuove tendenze e al mondo dei giovani. Non male insomma per uno stilista che si cimenta per la prima volta nell’abbigliamento per donna. Michael Bastian, interprete del brand Gant, per l’occasione unisce versatilità e raffinatezza, adattando lo stile di vita tradizionale americano a quello europeo. Donne chic e dinamiche indossano capi di abbigliamento adattabili a diverse situazioni, come una semplice passeggiata, una riunione, un weekend, un aperitivo, una occasione speciale. Le righe, simbolo del way of life statunitense, sono abbinate a shorts o pantaloni lunghi, mixando spirito sportivo ed espressione casual. L’interesse per il passato si esprime attraverso la raffinatezza, la qualità e l’attenzione verso i dettagli. Presente in 54 Paesi, con oltre 154 Gant store, Gant by Michael Bastian offre una linea basata sull’immagine tradizionale di famiglia e lifestyle.