Miss Bikini 2011: costumi mare e kaftan

da , il

    Miss Bikini pone l’accento sul mondo giapponese, su una cultura orientale basata su origami, ikebana e obi. Simbolo di eleganza lineare e di amore per la natura è il Giappone è l’ispirazione della nuova collezione primavera estate 2011 di Miss Bikini Luxe, a metà tra modernità e tradizione. La sfilata andata in scena durante la Milano Moda donna ha portato in scena modelle al limite dell’anoressia che portavano in passerella, oltre a moltissimi costumi da bagno, moltissimi copricostume e borse di stampe coordinate ai kaftan.

    Miss Bikini ha come suo obiettivo principale quello di esaltare il corpo femminile in tutta la sua bellezza. La filosofia della maison vuole che la donna che indossi i costumi da bagno Miss Bikini sia estremamente sicura di sé ma anche la donna più serena nei confronti del suo fisico cadrebbe in paranoia se vedesse le modelle ultraslim che manda in scena questo marchio.

    Non sono messi in dubbio le creazioni del marchio che sono sempre state, sia quest’anno che negli anni scorsi, strabilianti, mirabolanti, stupende ma veramente minimal nell’accezione più estrinseca del termine; i costumi di Miss Bikini sono così ‘piccoli’ che anche chi di solito indossa una 42 sarà costretta a scegliere una taglia Large. In pratica il marchio ‘taglia fuori’ dal suo business molte donne, ricordiamolo, le donne italiane le forme ce l’hanno, eccome se ce l’hanno!

    Sta di fatto che i costumi e i copricostumi di Miss Bikini Luxe sono davvero belli; cromie delicate contro fantasie più intense. Stampe di farfalle, onde e fiori tra veli in pizzo e oro abbinati a micro bikini.

    Carinissimi i caftani per recarsi in spiaggia sempre in modalità very glam. La collezione è arricchita anche da accessori come la presenza della classica borsa ‘la Miss’ questa volta proposta sia in canvas che in pizzo con rifiniture di pelle.