Moda over 30, come scegliere senza sbagliare

da , il

    Moda over 30, come scegliere senza sbagliare

    Ogni età ha le sue caratteristiche e ogni abbigliamento che si rispetti deve essere adeguato all’età della donna che decide di seguirlo: ma quali sono i vestiti da evitare quando si sono superati i 30 anni?

    Innanzitutto diciamo che molto dipende dal fisico per cui se si è ancora nel pieno della forma e non si hanno rotolini non tutto è ancora lecito ma molto è ancora fattibile mentre se il corpo comincia a perdersi per strada, complice una vita stressante e faticosa, allora è bene iniziare ad adeguare il proprio modo di vestire all’età che passa.

    In primis, andrebbero evitate minigonne ascellari e magliettine che lasciano scoperta la pancia perchè in entrambi i casi si tratta di un tipo di abbigliamento adolescenziale che poco si adatta ad una donna che si avvia verso la consapevolezza di sè e del proprio modo di essere e di fare.

    Una gonna adatta a chi è sopra i 30 e non vuole comunque essere vestita da anzianotta è lunga un centimetro sopra o un centimetro sotto il ginocchio; lo stesso discorso vale per gli shorts, che vanno bene solo se indossati al mare e con la scarpa appropriata, mai alta e sempre molto easy.

    Se avete un po’ di pancetta per via di una gravidanza o di altro evitate maglie strette in vita e prediligete blouson tagliati sotto il seno e abbastanza ampi in pancia in modo da evitare l’effetto activia.

    Non lasciatevi fuorviare dalla moda per cercare di sembrare più piccole: prendere spunto dalle adolescenti è il modo peggiore per approcciare ai cambiamenti dell’età e pensare di poterlo fare perchè anche Madonna lo fa è la cosa più sbagliata dell’universo calcolando che Miss Ciccone spende la bellezza di 700.000 euro l’anno per farsi bella e non ha i problemi che hanno le donne normali.