Reggiseni strani: la Cina propone il modello ‘acquario’

da , il

    Reggiseni strani: la Cina propone il modello ‘acquario’

    Oggi i reggiseni disponibili sul mercato mondiale sono in grado di rispondere alle esigenze di tutte le donne.

    Ne esistono di imbottiti, a triangolo, push up, semplici in tessuto, con ferretto, dalla taglia zero per accontentare anche le meno dotate, alla nona per rispondere alle nuove esigenze di quelle donne che si sono concesse un ‘ritocchino’. Da dove poteva arrivare il modello più bizzarro in circolazione nell’ultimo periodo? Ovviamente dalla Cina!

    Il modello di cui intendiamo darvi notizia oggi è quello che potete osservare nella foto qui sopra.

    Avete notato che contiene oltre all’acqua anche dei graziosi pesciolini rossi?

    Di certo può entrare di diritto nel novero dei reggiseni più strani del mondo!

    In realtà però è anche un esperimento piuttosto crudele e di dubbio gusto, visto che a patire le conseguenze della bizzarria creativa di un ignoto stilista sono dei poveri pesciolini.

    Nella foto non è chiaro se questi ‘abitanti del mondo acquatico’ siano destinati a morire oppure possano essere in qualche modo estratti dal reggiseno per essere allevati.

    Ancora una volta i cinesi hanno dato dimostrazione del loro quanto mai grottesco approccio al mondo animale.

    Questa notizia ha infatti prevalentemente lo scopo di porre un interrogativo, piuttosto che quello di proporre un nuovo modello di intimo da acquistare: vale la pena sacrificare addirittura delle creature viventi, in questo caso dei pesci, per dare libero sfogo ad una creatività senza limiti?

    A voi l’ardua sentenza…