Alcol: aumenta anche il rischio di tumore

da , il

    Alcol: aumenta anche il rischio di tumore

    Si parla spesso dell’aumento del consumo di alcol tra i giovani e le donne e degli effetti negativi sulla salute. Molti ritengono che gli effetti dell’alcol si facciano sentire soprattutto, se non esclusivamente, ai danni del fegato. In realtà l’alcol ha molte altre responsabilità. L’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha stimato che nei Paesi dell’Unione Europea, Italia compresa, gli alcolici sono responsabili di circa il 10 per cento del carico totale di malattie di una persona. Oggi si sa per certo che l’alcol non ha effetti negativi solo sul fegato, ma incide negativamente in altri e molti sensi sulla nostra salute. In particolare, aumenta le aritmie, tende a far salire la pressione (soprattutto quando se ne assume tanto in un tempo breve aumenta il rischio di un ictus cerebrale) e molti sono i problemi a carico dello stomaco (non è un caso che ulcere e gastriti siano parecchio diffuse tra i consumatori abituali di alcol).

    Ancora, l’alcol può avere conseguenze negative e importanti sul sistema nervoso centrale (dalle alterazioni cerebrali ai problemi psichiatrici). Non meno importanti le conseguenze legate allo sviluppo dei tumori. Recenti ricerche hanno evidenziato che l’assunzione abituale di alcolici aumenta notevolmente i rischi di sviluppare un tumore alla bocca, alla faringe e all’esofago.

    Uno studio californiano, invece, ha legato l’abuso di alcol anche al cancro alla mammella, evidenziando proprio come l’alcol aumenti il rischio di contrarre il tumore alla mammella. Insomma, le conseguenze sono davvero tante e tutti, soprattutto i giovani, dovrebbero riflettere su questi dati. L’alcol non deve essere uno strumento di aggregazione…né di evasione!