Anche il fumo occasionale danneggia le arterie!

da , il

    Anche il fumo occasionale danneggia le arterie!

    A tutti noi sono noti i cattivi effetti sulla salute del fumo, sia passivo che attivo. Smettere di fumare non è impresa semplice per molti e forse è proprio per questo motivo che talvolta ci si convince che si può optare per una soluzione alternativa: non smettere di fumare ma farlo con moderazione riducendo il numero di sigarette al giorno. La circostanza che il fumo occasionale sia meno dannoso non è tuttavia confermato dalla scienza, anzi, uno studio recente rivela proprio il contrario. Secondo queste ricerche, anche fumare poche sigarette al giorno infligge un duro colpo all’elasticità delle arterie.

    Lo studio in questione è stato condotto dal McGill University Health Center del Canada e ha rivelato che fumare anche solo una sigaretta al giorno può ridurre l’elasticità delle arterie del 25 per cento nei soggetti di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Sottoponendo a sforzo fisico diversi soggetti, che sostenevano di fumare poche sigarette al giorno, si è osservata proprio una minore elasticità delle arterie. Come sappiamo questo fenomeno rende particolarmente difficile l’attività del cuore; infatti, quando le arterie si irrigidiscono, fanno anche più resistenza all’azione circolatoria del cuore, rendendo più difficile il suo lavoro e aumentando i rischi di ictus e infarto.

    Insomma nessuna via di mezzo per i fumatori! Se non si vuole compromettere la propria salute e quella altrui non si può pensare di limitare il fumo ma deve necessariamente optarsi per la soluzione più drastica, che è anche l’unica efficace:smettere definitivamente di fumare!