Ansia: un aiuto dall’omeopatia

da , il

    Ansia: un aiuto dall’omeopatia

    L’omeopatia, che si è ampiamente diffusa in Italia e in altri paesi a partire dagli anni ’90, è un controverso metodo terapeutico alternativo alla medicina scientifica. Negli ultimi anni è risultata efficace anche nei confronti dell’ansia, proponendo in base al tipo di ansia di cui soffre il paziente, l’impego di vari oligoelementi. Insieme analizzeremo i vari oligoelementi da utilizzare per contrastare le varie forme di ansia che si presentano negli esseri umani, nei fenomeni di vita quotidiana.

    l’Arsenicum album, l’arsenico bianco, è molto efficace per gli attacchi di panico o per chi è costantemente preoccupato per la salute o per chi soffre d’insicurezza. Per chi soffre di claustrofobia, ha paura delle altezze, o chi è stanco e soffre di stress, la cura si potrebbe racchiudere nella Calcarea carbonica.

    Poi c’è il Gelsemium, utilissimo per chi ha paura di parlare in pubblico, trema e si paralizza dalla paura, tra l’altro molto utile anche per chi ha problemi di cardiofobia e per chi ha problemi a stare in contesti dove c’è folla, invece l’Ignatia amara, è consigliata a chi ha sbalzi d’umore, crisi di pianto improvvise, o per chi è esposto a giudizio degli altri.

    Poi c’è il Lycopodium (licopodio), che è indicato dall’omeopata a chi solitamente si sente inadeguato, non ha abbastanza fiducia in se stesso e per chi si sente inferiore alle altre persone. Infine e non per importanza c’è il Kali phophoricum, che altro non è che fosfato di potassio, questo viene suggerito a persone che vengono assaliti dall’ansia di fronte alle difficoltà, o in una malattia o in una situazione di lavoro.