Bibite light: aumentano il rischio di ictus

da , il

    Bibite light: aumentano il rischio di ictus

    Le bibite gasate sono amate dalla maggior parte della popolazione mondiale. Bollicine e dolcezza attirano davvero tutti. Bisogna fare, però, molta attenzione! Anche se dietetiche, le bibite gassate analcoliche mettono a repentaglio lo stato di salute del nostro cuore, aumentando le probabilità di infarti ed ictus. A stabilirlo è uno studio effettuato dalla Scuola di Medicina Miller, dell’Università di Miami. La scelta migliore per dissetarsi, magari anche dopo un estenuante allenamento, è sempre l’acqua. Bisogna evitare il più possibile di assumere bevande gassate, anche se sulla copertina c’è scritto che possono essere assunte durante le diete.

    Il gruppo di ricercatori guidati dalla dottoressa Hannah Gardener, hanno esaminato le abitudini alimentari di circa 2.500 abitanti di Manhattan, scoprendo che chi beveva bibite gassate dietetiche quotidianamente correvano più possibilità di essere vittime di malattie cardiovascolari.

    Spesso, purtroppo, leggendo sull’etichetta la scritta light, oppure zero zuccheri si è portati a pensare di fare meno danni alla dieta o magari di prevenire il diabete. Ma, se da un lato tutto ciò è vero, è vero anche che si va incontro ad un altro, molto più grave, problema.

    Secondo le statistiche riportate dallo studio, infatti, ben il 61% dei cittadini che bevevano questa tipologie di bibite riscontravano problemi, seppur minimi, legati a malattie cardiovascolari.

    Insomma, state molto attenti, e non mettete sempre al primo posto la linea. Cercate di preferire, magari, un tè verde, una bella spremuta, una tisana, o addirittura la più pura delle sostanze della terra: l’acqua!