Centro fitness vietato agli uomini: lo sport si fa rosa

da , il

    Centro fitness vietato agli uomini: lo sport si fa rosa

    Sta prendendo sempre più piede anche in Italia una tendenza che si è sviluppata negli Stati Uniti: la palestra al femminile. Activeline è l’ultima in ordine cronologico delle catene di centri fitness per sole donne. L’offerta comprende esercizi fisici mirati, sale per aerobica, piscine etc. Ma non c’è solo da faticare: molti ambienti sono dedicati anche al benessere e al relax, con zone spa e possibilità di massaggi tradizionali e in acqua.

    Non mancano inoltre programmi sportivi specifici per le donne incinta, per quelle che hanno partorito da poco e per quelle che faticano a rimettersi in forma dopo la nascita di un bambino. Più che sugli attrezzi tecnologici, che spesso le donne considerano inutili e troppo complicati si punta sull’assistenza diretta delle clienti. Alla sala pesi si preferisce quella per il pilates, per o yoga e le altre discipline orientali etc. L’assenza di competizione infatti è alla base di queste palestre che puntano a programmi personalizzati che puntano a tonificare il fisico più che a formare muscoli da guinness. ‘Niente specchi e niente uomini’: questo è lo slogan di questi centri dove le donne possono dedicarsi allo sport e rilassarsi senza doversi sforzare di apparire. Non importa se in calzoncini dovrete mostrare un po’ di cellulite, se non siete più giovanissime, se avete qualche chilo di più o se struccate non potete nascondere impurità del viso e occhiaie. Qui ogni donna può essere libera di essere se stessa: è proprio la privacy e l’intimità con cui si vive lo sport il segreto commerciale alla base de successo di questi centri fitness. Nel nostro Paese la catena Curves ha già aperto 22 centri, soprattutto nelle grandi città dove, durante la pausa pranzo, le donne cercano un posto dove rifugiarsi. Non vi resta che preparare la borsa e andarvi ad iscrivere!