Cosa mangiare con la pressione alta: dieta per chi soffre di ipertensione [VIDEO]

da , il

    La top ten dei cibi contro l'ipertensione

    Cosa è opportuno mangiare con la pressione alta? Ecco alcuni consigli utili dedicatai alla dieta per chi soffre di ipertensione. E’ importante seguire una dieta iposodica: troppo spesso si consumano dosi eccessive di sale tuttavia questa pericolosa abitudine può favorire la ritenzione di liquidi e l’insorgere di malattie come l’ipertensione arteriosa. La pressione alta può colpire persone di qualsiasi età e può causare l’insorgere di malattie quali infarto, scompenso cardiaco, ictus cerebrale, insufficenza renale e cecità. Ecco una serie di consigli utili per sapere cosa mangiare quando si soffre di pressione alta.

    La pressione alta è un’aumento della pressione arteriosa: molto spesso le cause alla base del disturbo rimangono sconosciute e in questi casi si parla di ipertensione essenziale.

    Non sempre è presente una sintomatologia della patologia, per questo è molto importante un controllo periodico della pressione arteriosa, oltre a chiedere un consulto medico per la dieta più opportuna da seguire.

    Il valore di soglia per la pressione alta è di 140 per la massima e 90 di minima: se i valori di pressione sono inferiori a questa soglia allora il soggetto non è iperteso, se i valori sono uguali o superiori alla soglia il soggetto è iperteso.

    Il trattamento dell’ipertensione non è sempre semplice, poiché a causa della personalizzazione della cura farmacologica possono esserci varianti fondamentali.

    Il sodio è un sale che favorisce l’innalzamento della pressione arteriosa: per questo, ai fini del benessere dell’organismo, è importante ridurne le quantità.

    Eliminando il sodio si elimina anche il potassio, sale minerale molto utile all’organismo, per questo è opportuno integrare la perdita di questo minerale.

    In particolare si consigliano frutta e verdura: tra le verdure sono da preferire aglio, cipolla, porri, asparagi, che sembra abbiano proprietà antipertensive, nonché protettivi dell’apparato cardiocircolatorio.

    Si raccomandano finocchi, zucchine, ravanelli, cetrioli, pomodori, insalate, in particolare l’insalata scarola, ricca d’acqua.

    Evitate formaggi stagionati, insaccati, dolciumi industriali e fritti.

    Tra i frutti da consumare per chi soffre di ipertensione ananas, anguria, melone, tuttavia non abusate di frutta eccessivamente zuccherina, come l’uva, seppur ricca di antiossidanti.