Cura tumori: un virus potrebbe essere la soluzione

da , il

    Cura tumori: un virus potrebbe essere la soluzione

    Su Nature è stata descritta una sperimentazione che riguarda la cura dei tumori e si basa una terapia antivirale iniettata per endovena. I risultati sono incoraggianti perché vengono attaccate le cellule malate e risparmiate quelle sane, mentre al tempo stesso il paziente risente poco o nulla del trattamento, con un visibile miglioramento delle condizioni di salute. Il virus (chiamato JX-594) in questione è affine al vaiolo e ha la capacità di aggredire le cellule malate. La sperimentazione è avvenuta in Canada, nell’Ottawa Hospital Research ed è stata condotta dal dottor John Bell, il quale ha poi documentato che il virus è in realtà modificato geneticamente per avere una maggiore forza contro le cellule tumorali.

    La grande novità nella cura dei tumori è quindi la capacità di andare a colpire solo dove è necessario, senza danneggiare altri organi e tessuti: tra le prove fatte, ad alcuni pazienti sono state iniettate dosi elevate di JX-594 e in questi casi il tumore si è stabilizzato o è regredito, comportando per i pazienti stessi solo lievi sintomi, come una leggera febbre, durati una giornata.

    Le voci di soddisfazione arrivano da medici di tutto il mondo, ma allo stesso tempo è raccomandata molta cautela e blandi entusiasmi, perché avere delle buone risposte dalla sperimentazione è una cosa, mentre curare un tumore richiede ben altri traguardi.

    Ma c’è molta speranza, soprattutto perché i test non sono stati effettuati su topi di laboratorio, ma su essere umani, quindi i diretti interessati alla terapia.

    Se questa tecnica verrà affinata, unita ad una prevenzione scrupolosa, in futuro guarire da un tumore non sarà più una battaglia durissima.