Diabete: la bicicletta abbassa la glicemia

da , il

    Diabete: la bicicletta abbassa la glicemia

    Secondo le ultime ricerche riguardo il diabete, andare in bicicletta abbasserebbe i livelli di glicemia: una scoperta realmente utile per tutti coloro che soffrono di questa malattia. Lo sport può quindi diventare una vera e propria terapia, utile per chiunque e in questo caso essenziale per chi soffre di diabete e capace di ridurre l’assunzione dei farmaci. La malattia di cui parliamo riguarda specialmente gli effetti del diabete di tipo 2, caratterizzato da un duplice difetto, responsabile dell’aumento di glicemia nel sangue. A causa del diabete di tipo 2 da una parte si assiste a un deficit da parte del pancreas della secrezione di insulina, ormone necessario all’assorbimento del glucosio all’interno delle cellule, dall’altra viene ad evidenziarsi un’insulino-resistenza, ossia la bassa sensibilità delle cellule all’azione dell’insulina. Il rimedio? D’ora in poi correre in bicicletta!

    ‘L’attività fisica, intensa e costante, fa dilatare i capillari e così permette al sangue e al glucosio di venire più facilmente a contatto con le cellule’ spiega Gerardo Corigliano, direttore del centro di diabetologia della Asl Napoli 1, il quale aggiunge: ‘Non solo, l’attività muscolare fa anche aumentare il numero dei recettori dell’insulina sulla parete esterna delle cellule e dunque riduce l’incapacità di catturarla’.

    Muoversi possiede innumerevoli benefici per la salute e, in particolare, andare in bicicletta costituirebbe un toccasana per chi soffre di diabete.

    Per avere un effetto terapeutico, l’attività fisica deve essere aerobica e costante. Quanto è necessario allenarsi? Al fine della prevenzione, bastano 30 minuti cinque volte alla settimana, congiuntamente a una dieta adeguata.

    Tre ore complessive alla settimana sono invece opportune per chi soffre di diabete: sarebbe bene pedalare per 60 minuti alla velocità di 20 chilometri all’ora. In questo modo sarebbe possibile ottenere un calo della glicemia, cioè della concentrazione di glucosio nel sangue, di circa 30-40 milligrammi per decilitro.

    Controindicazioni? Nessuna. Per ottenere benefici grazie all’amata due ruote vi basterà consultarvi con il diabetologo e non dimenticare di effettuare un controllo cardiovascolare.