Dieta della luna: funziona se fatta al momento giusto

da , il

    Dieta della luna: funziona se fatta al momento giusto

    La luna è in grado di influenzare le maree grazie alla forza di attrazione esercitata: allo stesso modo alcuni dietologi ritengono che la luna possa influire sulla regolazione dell’equilibro idrico dell’organismo. E’ questo il principio su cui funziona la dieta della luna: il regime dietetico a base di liquidi permette di disintossicare l’organismo. Durante tutta la durata della dieta sono vietati cibi solidi: questo permetterebbe a fegato, reni e intestino di smaltire le tossine e all’apparato digerente di riposarsi. Affinché questa dieta funzioni va seguita in base al ciclo lunare che va verificato calendario alla mano: essendo un regime alimentare molto rigido va seguito solo per 24 ore, all’inizio di una nuova fase lunare (ad es. primo quarto, luna piena, luna nuova o ultimo quarto).

    Una volta scelta la fase lunare la dieta va seguita una volta al mese. Si inizia la dieta in concomitanza con l’ora di cambio lunare. Con un giorno si possono perdere fino a 2 kg grazie all’eliminazione delle scorie e del gonfiore. Data l’estensione dai cibi solidi è consigliabile far coincidere la dieta con un giorno di riposo. Ecco il menù, al quale va aggiunto almeno un litro e mezzo di acqua oppure di altri liquidi come succhi di frutta.

    Programma della dieta della luna

    Appena alzati: un bicchiere d’acqua temperatura con succo di mezzo limone spremuto

    Metà mattina: una spremuta non zuccherata di due pompelmi

    Pranzo: una tazza grande di tisana depurativa a scelta

    Metà pomeriggio: una tazza di tisana a scelta

    Cena: una spremuta non zuccherata di limone e un’arancia

    Prima di andare a letto: una tazza di tisana a scelta.