Dimagrire mangiando a piccole dosi

da , il

    Dimagrire mangiando a piccole dosi

    Dimagrire mangiando, può sembrare un paradosso ma, a quanto dicono i nutrizionisti, funziona. Perder peso spesso richiedere sforzi e sacrifici ma non sempre significa mangiar meno. Il segreto per perdere qualche chilo di troppo? Pasti piccoli ravvicinati: non soffriremo la fame e bruceremo di più. Vediamo come.

    Associamo spesso l’idea di dieta a quella di drastica riduzione di calorie senza sapere che una dieta troppo restrittiva può provocare l’effetto contrario a quello desiderato.

    E’ provato, infatti, che l’apporto limitato di calorie genera nel nostro organismo solo un rallentamento del metabolismo, di conseguenza, bruceremo meno grassi e l’ago della bilancia smetterà di muoversi non appena la dieta supererà la sua prima fase, la più facile, ovvero, quella che prevede la perdita di liquidi.

    Mangiare invece 5 o 6 volte al giorno, piccoli pasti, consumati a breve distanza uno dall’altro, può essere una buona strategia per perdere peso. Abituare l’organismo a ricevere piccole quantità di cibo per prima cosa accelera il metabolismo.

    Un metabolismo che brucia bene, brucia prima di tutto calorie, che poi è l’obiettivo finale di qualsiasi buona dieta.

    Concedersi piccoli pasti, stando attenti nel rispettare orari e quantità, inoltre, aiuta a mantenere stabile il livello di zuccheri nel sangue evitando gli irresistibili e dannosissimi attacchi di fame.

    Ma i benefici non finiscono qui: un metabolismo attivo è funzionale soprattutto alla nostra massa muscolare.

    E’ bene ricordare che quanto più muscoli sviluppiamo, tanto più accelerato sarà il nostro metabolismo. Riassumendo: dimagrire mangiando aumenterà il nostro livello di energia, accelererà la crescita della massa muscolare e impedirà l’antiestetico accumulo di grasso nelle zone critiche. Perché non provare?