Fare il bagno dopo mangiato: quanto aspettare prima di tuffarsi

da , il

    Fare il bagno dopo mangiato: quanto aspettare prima di tuffarsi

    Da piccoli le nostre mamme ci dicevano sempre di aspettare almeno due ore prima di fare il bagno dopo mangiato. In questa raccomandazione c’è davvero la verità dei fatti? Quindi, quanto aspettare prima di fare il bagno dopo mangiato? Dato che c’è già chi ha optato per i primi bagni, è doveroso considerare anche quali sono i rischi connessi alla cattiva digestione e un eventuale primo intervento. E’ pacifico che sarebbe meglio aspettare prima di tuffarsi per un bagno dopo aver mangiato almeno due ore. Tuttavia, è anche vero che un eventuale blocco della digestione è provocato soprattutto dal brusco cambiamento di temperatura corporea, per cui se non si vogliono aspettare le due ore raccomandate è opportuno almeno immergersi lentamente in acqua, bagnando prima la nuca e le zone di flessione del gomito; in questo modo il nostro corpo a contatto con l’acqua fredda regolerà gradualmente la temperatura.

    Quando invece il blocco digestivo si verifica entrando in acqua, è probabile avvertire nausea, mal di mare, ronzio alle orecchie, ma anche sensazione di debolezza progressiva e subito dopo perdita di coscienza. Questo è il motivo per cui quando si fa il bagno dopo mangiato e non si aspetta a sufficienza prima di immergersi in acqua fredda, si può andare incontro alla morte per annegamento dopo lo svenimento. In caso di blocco della digestione la prima cosa da fare è sdraiare la persona e sollevarle un po’ le gambe, per intervenire sul brusco calo di pressione.

    Nei casi meno gravi la persona si riprende nel giro di un’ora e mezza o due. Dopo sarà sufficiente un po’ di riposo e una buona reidratazione. Invece, in presenza di vomito o diarrea, dovrà essere somministrata una flebo e prescritta una dieta liquida per alcuni giorni. Va ricordato anche che maggiori precauzioni devono avere i bambini e gli anziani che hanno un sistema di termoregolazione più instabile (il loro corpo quindi fa più difficoltà ad adattarsi ai cambiamenti termici). Per bambini e anziani appare dunque consigliabile rispettare sempre il termine delle due ore prima di fare il bagno dopo mangiato.