Fragole e mirtilli, ideali per chi soffre d’ipertensione

da , il

    Fragole e mirtilli, ideali per chi soffre d’ipertensione

    Che uno dei metodi migliori per combattere l’ipertensione fosse la tavola, con una corretta alimentazione capace di favorire la perdita di peso è cosa ormai risaputa. Quello che sorprende, invece, è scoprire che degli ottimi alleati sono fragole e mirtilli, grazie al loro contenuto in antocianine, delle sostanze in grado di interferire con i meccanismi causa dell’ipertensione. La scoperta è dell’Università di Harvard che ha così confermato come frutta e verdura siano amici leali della nostra salute da sempre maggiori punti di vista.

    La ricerca è stata pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition, in seguito all’osservazione di 181000 volontari ambosessi per 14 anni, valutando i benefici che questi soggetti ricevevano dal consumo abituale di fragole e mirtilli, usati però come alimenti in grado di migliorare la memoria.

    Nel periodo di osservazione 35.000 dei volontari arruolati avevano sviluppato ipertensione, ma è emerso, attraverso controlli costanti, che chi di loro consumava abitualmente alimenti ricchi in flavonoidi, quali il succo d’arancia, le mele, il vino rosso, mirtilli e fragole era meno esposto al rischio di malattie cardiovascolari.

    Analizzando poi le sottoclassi di flavonoidi, gli studiosi hanno capito che le antocianine, contenute maggiormente in fragole e mirtilli, erano nello specifico in grado di far diminuire i valori della pressione arteriosa.

    Insomma, la scienza non ha più come confermarlo: frutta e verdura sono alleate indispensabili non solo della bellezza, ma anche della salute!