Giochi che fanno bene alla salute: Nintendo Wii

da , il

    Giochi che fanno bene alla salute: Nintendo Wii

    Svago e salute s’incontrano nel salotto di casa. La rivoluzionaria ginnastica domestica di Nintendo Wii fa bene alla mente al corpo. E dopo la recente notizia delle crisi d’asma provocate da Facebook, la consolle più in auge nell’era tecnologica si prende la sua rivincita. E dimostra che è possibile e facile unire computer e benessere. In quattro anni, da quando cioè la Wii ha fatto il suo trionfale ingresso sul mercato dei videogame, ha mutato l’idea stessa d’interattività. Tutto questo, in termini di salute, significa aver offerto anche ai più pigri e a coloro che non amano la palestra o l’attività fisica all’aria aperta un nuovo strumento per bruciare le calorie e scaricare lo stress e l’aggressività.

    Come dimostrato anche da una ricerca statunitense, giocare con la piattaforma significa anche aumentare la propria socialità. Seppur può sembrare paradossale, visto che stiamo parlando di una consolle domestica, in realtà i movimenti fatti durante le gara virtuali e gli esercizi scatenano alcune reazioni celebrali di appagamento e gioia. Per questo motivo, molto probabilmente, dopo una partita alla Nintendo Wii ci sentiamo più rilassati e socievoli. I vantaggi per la forma fisica sono invece evidenti: questa nuova tipologia di gioco rappresenta una rilevante ginnastica aerobica. Tonifica, brucia le calorie in eccesso e aiuta a perdere peso. Tutto ciò, col divertimento assicurato.

    La tendenza dei videogame di ultima generazione rivolta alla forte interattività è ormai segnata: in questi giorni c’è il debutto della nuova piattaforma di Microsoft Kinetic. Via libera, quindi, alla ginnastica da salotto, di cui anche i medici parlano con parole d’entusiasmo. Il nutrizionista Andrea Strata elenca i vantaggi offerti da questa tecnologia: ‘Si risparmia tempo e denaro rispetto a una palestra ed è possibile dedicarsi all’attività fisica anche più volte durante la giornata, a intervalli regolari. E’ inoltre utile per gli adolescenti che possono vivere la tv in maniera meno passiva’. Strata è anche convinto che per ottenere risultati salutari bastano solo 30 minuti al giorno, preferibilmente di mattina o nel tardo pomeriggio.