Igiene orale: lavare i denti subito dopo i pasti può essere nocivo

da , il

    Igiene orale: lavare i denti subito dopo i pasti può essere nocivo

    Siamo stati abituati, sin da piccoli che l’igiene orale ha un’importanza fondamentale per il buon sviluppo e mantenimento dei denti. Tutto vero, certo, ma sono gli stessi esperti a non avere le idee chiare, visto che negli anni abbiamo avuto diverse indicazioni sia su come curare i denti, sia sulle modalità del semplice lavaggio. Ricordo che da bambina era categorico lavarsi i denti dopo aver mangiato le caramelle, o in genere ci si teneva a precisare di provvedere all’igiene orale subito dopo un pasto. Da qualche tempo, invece, sembra che tutta questa premura sia nociva per la smalto e la dentina.

    Igiene orale e ossessione

    Sono molte le persone che vivono l’igiene orale come un incubo, girano con lo spazzolino portatile in borsa o in tasca e lo usano immediatamente all’occorrenza, anche dopo aver bevuto un caffè con i colleghi in ufficio. Lo zelo è importante per evitare i diversi problemi ai denti che, oltre a problemi estetici e di salute, comportano anche un dispendio economico assolutamente non trascurabile.

    L’eccesso di cura danneggia smalto e dentina, perché lavaggi oltre il necessario e troppo ravvicinati rispetto ad alcuni pasti hanno effetti deleteri.

    Alimenti acidi

    I principali colpevoli del deterioramento dentale sono i cibi acidi combinati con l’utilizzo dello spazzolino. Se si lavano i denti in un tempo troppo ravvicinato, l’acido viene spinto dallo spazzolino in profondità nella dentina e nello smalto, andandoli a danneggiare nel lungo periodo.

    Le bibite gassate sono le più dannose, tanto che la ricerca in questione, riportata sul New York Times dal presidente dell’Academy of General Dentistry, Howard Gamble, si è basata sulla tempistica della loro assunzione rispetto alla perdita di smalto e dentina.

    L’esito ha rivelato che entro i primi 20 minuti si apportano dei danni, mentre dopo mezz’ora l’effetto corrosivo comincia ad attenuarsi per poi spegnersi dopo un’ora.

    Soluzione temporanea

    I più intransigenti dell’igiene orale, se non vogliono aspettare, possono provvedere con una soluzione temporanea di acqua e bicarbonato, oppure con semplici sciacqui di acqua.