Ipotiroidismo: l’alimentazione consigliata per integrare lo iodio

da , il

    Ipotiroidismo: l’alimentazione consigliata per integrare lo iodio

    L’alimentazione consigliata per combattere l’ipotiroidismo può essere davvero una valida soluzione al problema. L’ipotiroidismo è una disfunzione della tiroide, molto spesso di natura genetica, dovuta a una ridotta secrezione degli ormoni tiroidei Tiroxina e Triiodotironina, con conseguenze sul funzionamento del metabolismo e dell’intero organismo. L’ipotiroidismo può essere dovuto anche dal mancato apporto con la dieta delle giuste quantità di iodio, circa 50 mg l’anno. Nel caso si soffra di ipotiroidismo può quindi essere opportuno agire in primis sull’alimentazione assicurandosi il giusto apporto quotidiano di iodio.

    L’alimentazione consigliata in caso di ipotiroidismo comprende anzitutto il pesce (lo iodio si trova soprattutto nelle sardine e nel merluzzo), ma anche i crostacei, i molluschi e i cereali integrali. Tra le verdure, invece, prediligete soprattutto gli spinaci. Ottima tra i frutti, poi, anche l’ananas, che ha anche un effetto diuretico che non guasta se si pensa che tra le conseguenze del ipotiroidismo può esserci anche l’aumento di peso.

    Non dimenticate di aggiungere alla dieta consigliata contro l’ipotiroidismo anche il sale iodato e alcune alghe marine che hanno una concentrazione di iodio davvero altissima.