Metodi anticoncezionali: sapevate che esiste il preservativo per le donne?

da , il

    Metodi anticoncezionali: sapevate che esiste il preservativo per le donne?

    In tema di prevenzione sessuale la scienza non conosce limiti: non tutte sanno che oltre ai metodi anticoncezionali più classici, quali la pillola, la spirale o il cerotto, esiste anche il profilattico per donne. Il preservativo femminile si chiama Femidom: letteralmente ‘femi’ sta per femminile e ‘dom’ per condom.

    In Italia questo strumento, sebbene sia stato dimostrato efficace per evitare i contagi di malattie trasmissibili sessualmente, non si trova ancora nei centri di ginecologia: per acquistarlo dovrete cercare su internet oppure in qualche sexy shop che importa prodotti stranieri. La novità del condom femminile arriva infatti dagli Stati Uniti: la FDA (Us Food and Drug Administration) in America ne ha approvato la distribuzione addirittura nel 1993. In Italia l’introduzione tarda a svilupparsi anche se potrebbe essere un metodo di contraccezione alternativo molto valido. Il meccanismo non è molto dissimile da quello tradizionale: si tratta in sostanza di una guaina trasparente, fatta di poliuretano, che va inserita nella vagina prima dell’atto sessuale. L’inserimento indolore: una volta infilato, l’anello posteriore scivola dietro nell’osso pubico mentre quello anteriore ricopre la vulva. E’ fondamentale verificare sempre che sia integro per un funzionamento efficace. Essendo però il poliuretano un materiale più resistente del lattice non è necessario rimuovere il preservativo immediatamente dopo il rapporto. Come per i profilattici maschili inoltre il profilattico per le donne è usa e getta, elastico e stimola il rapporto. Che ne pensate donne? Secondo me saremmo sicuramente più pratiche di alcuni uomini nell’inserirlo…