Pilates: benefici e controindicazioni

da , il

    Pilates: benefici e controindicazioni

    Il Pilates è una disciplina fitness molto diffusa e conosciuta, i benefici sono molti ma esistono anche delle controindicazioni. E’ un metodo di allenamento che partendo dai principi studiati negli anni ’20 dal trainer Joseph Pilates, mette in gioco tutta la muscolatura con movimenti lenti e calibrati. Vediamo meglio la disciplina del Pilates con i suoi benefici e le controindicazioni

    Dopo aver parlato di Pilates: esercizi per dimagrire e tonificare il corpo, oggi scopriamo meglio quali sono i benefici di questa ginnastica che molto ha in comune con la danza e quali le controindicazioni da tenere presente.

    Pilates: benefici

    Il pilates se praticato con regolarità migliora miglioramento della fluidità dei movimenti, aumenta la forza in tutto il corpo, senza a differenza del Body Building, andare ad aumentare troppo la massa muscolare. Il metodo Pilates regala anche oltre all’esercizio fisico, un buon coordinamento fisico e mentale, svolto sia con esercizi al tappettino, sia con attrezzi speciali.

    In breve i benefici del pilates sono:

    -Miglioramento della forza ed il tono muscolare senza aumentare troppo la massa muscolare

    -Miglioramento della postura

    -Aiuta ad avere la pancia piatta

    -Miglioramento della fluidità dei movimenti

    -Diminuzione dell’incidenza di mal di schiena, perché rafforzare molto i muscoli nella parte centrale del corpo

    - Dà maggiore sicurezza si sé e diminuisce lo stress

    Le controindicazioni del pilates

    Le controindicazioni in realtà non sono molte, valgono sostanzialmente quelle dello yoga e cioè, se si hanno problemi di schiena come ernia del disco, o discopatie, ma anche pressione alta, ipertensione è consigliabile consultare un medico prima di intraprendere la pratica del pilates. Inoltre durante la gravidanza è sconsigliato fare pilates.