Prevenire l’infarto: arriva il test che ci avverte 6 anni prima

da , il

    Prevenire l’infarto: arriva il test che ci avverte 6 anni prima

    Prevenire l’infarto presto sarà possibile grazie ad un nuovo test che anticipa di 6 anni l’eventuale malattia. Gli studi che si concentrano sulla salute del cuore e sul rischio d’infarto sono in costante aumento: si cerca un rimedio che accelleri la diagnosi e permetta di salvare più vite possibile. Il tempo è un elemento determinante nelle malattie cardiache, riconoscere i sintomi e non aspettare è il primo consiglio accorato che i medici diffondono da sempre. Il nuovo test, messo appunto dalla Roche, sembra essere in grado di anticipare di 6 anni il possibile infarto, sopratutto mettendo in guardia le persone apparentemente sane.

    Con un largo anticipo di 6 anni, un nuovo promettente test in campo cardiaco, predirebbe il futuro del possibile cardiopatico. Basato su una semplice analisi del sangue il test, messo a punto dalla Roche, sarebbe in grado di individuare e analizzare anche le più piccole tracce proteina troponina T cardiaca, responsabile dell’eventuale infarto.

    La presenza. seppur in minima concentrazione nel sangue di questa proteina, indica una sofferenza del cuore e un possibile danno che nel tempo potrebbe aumentare il rischio di soffrire un infarto di almeno 7 volte.

    La ricerca per la valutazione del nuovo test ha interessato un campione abbastanza numeroso di 3500 soggetti, tutti potenzialmente sani che si sono sottoposti all’analisi. I risultati sono stati appena pubblicati sul Journal of the American Medical Association (Jama) e i dati parlano di un’affidabilità 10 volte maggiore di quella degli attuali test in uso rispetto alla prevenzione. Anche se sapere che si sarà soggetti ad un infarto può destare ansia e panico in qualcuno, la notizia va senz’altro inserita in progetto di salute e benessere finalizzato al recupero della salute del cuore e all’allontanamento di una grave malattia come l’infarto.