Prevenire l’influenza con l’omeopatia

da , il

    Prevenire l’influenza con l’omeopatia

    L’inverno è ormai arrivato e con esso anche tutta la serie di patologie stagionali: tra tosse, raffreddore e influenza in generale, ormai sono tutte in agguato e, anzi, molti di noi già si sono trovati a farvi i conti. Ma come possiamo proteggerci? Di certo un valido aiuto può esserci offerto dall’omeopatia, valida sia per adulti che per bambini, che, avvalendosi di alcuni principi attivi come l’Oscillococcinum, si propone di aumentare le difese stimolando il sistema immunitario e permettendo così al nostro organismo di combattere meglio contro i virus dell’influenza e quelli parainfluenzali, responsabili delle più classiche malattie invernali.

    Fino ad oggi, inoltre, non sono stati riscontrati effetti collaterali dell’Oscillococcinum il che facilita l’impiego di questo metodo di omeopatia, estendendolo a tutte le età e condizioni cliniche, non essendo neanche in grado di interferire con altri tipi di terapie.

    L’Oscillococcinum è quindi indicato preferibilmente nella prevenzione delle malattie invernali: in tal caso sarà sufficiente l’assunzione di una dose una volta a settimana da ottobre a marzo, ovvero nei mesi in cui si è maggiormente esposti al rischio di contrarre l’infezione virale.

    Se invece viene assunto alla comparsa dei primi sintomi, l’Oscillococcinum è comunque efficace nel limitare la virulenza del germe. In tal caso se ne possono assumere fino a tre dosi al giorno.

    L’importante è che tra due dosi consecutive passino alemno sei-otto ore, anche nel caso di febbre molto alta, dolori articolari, disturbi gastrointestinali. A seconda, poi, dl disturbo specifico prevalente, si potranno assumere altri composti come la Nux Vomica 9 CH, utile soprattutto per i sintomi delle prime vie respiratorie.