Ricostruzione della cartilagine: con le cellule epidermiche è possibile

da , il

    Ricostruzione della cartilagine: con le cellule epidermiche è possibile

    La ricostruzione della cartilagine sarà possibile grazie alle cellule epidermiche, le quali riuscirebbero a rigenerare i tessuti con conseguenze fondamentali per quanto riguarda la cura della pelle. Secondo quanto studiato da una nuova ricerca, sarà infatti possibile trasformando le cellule epidermiche in tessuti nuovi e ovviando così i danni causati dalla lesione delle cartilagini. Lo studio è stato pubblicato su The Journal of Clinical Investigation dai ricercatori della Osaka University Graduate School of Medicine, in Giappone: guidato da Noriyuki Tsumaki, il team ha spiegato alla comunità scientifica: ‘I risultati dello studio possono rappresentare le basi per una nuova terapia‘.

    Il nuovo studio potrebbe presto presto applicazione nel caso di malattie in cui si verifichi un danno delle cartilagini: il danno potrebbe essere ovviato usufruendo dei processi di trasformazione delle cellule epidermiche in cartilagine.

    L’indagine, pubblicata su The Journal of Clinical Investigation dai ricercatori della Osaka University Graduate School of Medicine, in Giappone, ha riunito un team guidato da Noriyuki Tsumaki.

    ‘I risultati dello studio possono rappresentare le basi per una nuova terapia, che consenta di riparare le lesioni della cartilagine utilizzando le cellule della pelle dello stesso paziente’ ha annunciato il responsabile della ricerca.

    Durante l’esperimento, i ricercatori hanno estrapolato alcuni campioni di fibroblasti dall’epidermide di alcuni topi e ne hanno modificato la struttura al fine di renderli potenti: successivamente i medici hanno iniettato le cellule modificate nei roditori.

    Dopo le opportune analisi, i ricercatori hanno potuto affermare che le cellule sono apparse simili ai condrociti e l’osservazione ha registrato il loro entrare a far parte del tessuto cartilagineo.

    La cartilagine riveste, lubrifica e protegge le ossa: composta principalmente da condrociti presenti in una vasta matrice extracellulare, in caso di lesioni solitamente tende a produrre un tessuto cicatriziale, fibrocartilagine, fino a formare un nuovo tessuto osseo che può deteriorarne la crescita o causare osteoartrite.

    Secondo i medici giapponesi la cartilagine potrebbe presto essere rigenerata in laboratorio, con immediati benefici per la soluzione di malattie legate a un deterioramento delle cartilagini.