Sicurezza negozi: sotto Natale aumentano le cleptomani

da , il

    Sicurezza negozi: sotto Natale aumentano le cleptomani

    Nell’immaginario collettivo la cleptomania, quell’impulso irrefrenabile che spinge le persone a rubare qualsiasi cosa, anche di poco conto e soprattutto non necessaria a soddisfare un bisogno, è donna: questo grazie alla bellissima e bravissima attrice Winona Ryder, cleptomane recidiva, beccata più volte a rubare oggetti e vestiti di basso valore. In realtà questo tipo di disturbo colpisce sia uomini che donne, in particolare sotto i 40 anni, e si manifesta nel pieno del suo vigore sotto le feste, quando il bisogno e la voglia di fare acquisti, uniti alla situazione economica poco favorevole, spinge anche i meno avvezzi a fenomeni di cleptomania a mettersi in tasca o in borsa qualche oggetto in ricordo del centro commerciale o del negozietto sotto casa.

    Secondo le stime basate sugli anni passati, gli oggetti del desiderio saranno, in primis, vini, spumanti e tartufo, seguiti a ruota da salumi, cibi esotici e altri generi alimentari. Anche i profumi, gli articoli da donna, l’oggettistica per la casa e i prodotti elettronici subiranno l’agguato sia da parte dei cleptomani di vecchia data sia da parte di novelli taccheggiatori. Le donne sembrano ovviamente più orientate al vestiario e ai prodotti di bellezza e per la cura del corpo, come i rossetti, gli smalti, i trucchi e le creme in genere; gli uomini invece si concentrano principalmente sull’elettronica e sugli alimenti.

    Anche quest’anno, quindi, in congiunzione con il nefasto momento che sta vivendo l’economia, si prevede un aumento di circa il 4% di furti nei supermercati e nei negozi, con un conseguente incremento delle misure di sicurezza. Il problema però viene alimentato anche dai negozianti, visto che, nonostante conoscano i problemi economici che assillano gli italiani, insistono sulla politica del rialzo dei prezzi sotto Natale, inducendo chi è già incline al furto ad esasperare la propria tendenza.