Smettere di fumare con l’omeopatia: i rimedi più efficaci

da , il

    Smettere di fumare con l’omeopatia: i rimedi più efficaci

    Smettere di fumare con l’omeopatia è possibile e diversi sono i rimedi che si possono adottare in tal senso. Si tratta di cure meno invasive che consentono di arginare i rischi delle terapie farmacologiche. Ovviamente, per smettere di fumare, qualsiasi sia il rimedio che si decide di adottare, è importante essere seriamente motivati. Solo in questo modo i rimedi, anche l’omeopatia, risulteranno davvero efficaci. Per smetter di fumare con l’aiuto dell’omeopatia si può ricorrere a diversi rimedi.

    Il primo è la Plantago major TM: questa pianta va usata spennellandola un po’ sulle gengive oppure assumendone poche gocce per sei volte al giorno, facendola ben agire in bocca anche in questo caso. Potete abbinare a questa pianta anche l’Avena sativa TM che ha un effetto antidepressivo; questa pianta va assunta prima dei pasti e per due o tre volte al giorno. Ancora, durante la cura per smettere di fumare con l’omeopatia, potete inserire del Viburnum lantana MG1DH, che aiuta a non tossire e a non far sviluppare la bronchite dei post fumatori.

    Infine, contro l’ansia da mancanza di nicotina, potete ricorrere a delle miscele di Bioligophyt Iperico che contengono Manganese, Cobalto, Litio, Potassio, Fosforo, Magnesio e Zinco. Si consiglia comunque sempre di consultare un medico o uno specialista del settore prima di cominciare qualsiasi cura, anche quelle omeopatiche.