Sonniferi pericolosi: aumenta il rischio di morte assumendoli

da , il

    Sonniferi pericolosi: aumenta il rischio di morte assumendoli

    Secondo un recente studio l’assunzione abituale di sonniferi aumenterebbe di quattro volte il rischio di morte per le persone che ne fanno uso. La ricerca è stata pubblicata dalla rivista BMJ Open, e in occasione della pubblicizzazione dei risultati, i ricercatori colgono l’occasione per invitare tutti a non prendere sonniferi.

    Tra i farmaci presi in considerazione ci sono il Temazepam e lo Zolpidem, che di solito vengono prescritti per la cura dell’insonnia a breve termine. Sarebbero proprio questi a mettere a rischio la vita delle persone che soffrono d’insonnia. Lo studio è stato fatto negli Stati Uniti, paese in cui, solo nel 2010, oltre il 10% della popolazione totale avrebbe assunto sonniferi per combattere l’insonnia.

    Nello stesso anno si è registrato un aumento del tasso di mortalità dello 0,5% (tra 320.000 e 507.000) e, secondo i ricercatori, una delle cause principali, sarebbe dato dall’assunzione di sonniferi. Secondo le analisi si sarebbe verificato un decesso ogni 16 pazienti trattati con Temazepam (638 su 10.531 in totale) rispetto a uno su ogni 80 del gruppo che non sottoposto a sonniferi (295 morti su un totale di 23,674 pazienti).

    Secondo gli esperti, la prima cosa da fare in caso di insonnia è curarla con rimedi naturali e capire quale potrebbe essere la causa del non dormire.