Visite mediche: gli esami da fare dopo i 20 anni

Quali sono le visite mediche da fare dopo i 20 anni? La prevenzione è fondamentale per salvaguardare il nostro benessere. E’ necessario, quindi, sottoporsi periodicamente a tutti gli esami di controllo. Tra questi il pap test e la visita senologica. Ma, quali sono, quindi, le altre visite da fare dopo i 20 anni e oltre?

da , il

    Visite mediche: gli esami da fare dopo i 20 anni

    Quali sono le visite mediche da fare dopo i 20 anni? Non sempre le donne sanno bene cosa prevenire e quando. Eppure la prevenzione è fondamentale per salvaguardare il nostro benessere. E’ necessario, quindi, sottoporsi periodicamente a degli esami di controllo, in modo da scongiurare le patologie che più colpiscono il sesso femminile. Quali sono, quindi, le visite da fare dopo i 20 anni e oltre?

    Esame pelvico

    L’esame pelvico andrebbe eseguito già a partire dai 20 anni. Questo esame consente un controllo dell’utero, delle ovaie e di tutto l’apparato riproduttivo. Permette di diagnosticare anche l’endometriosi, un’altra patologia molto comune tra le donne.

    Pap test

    Il pap test è un esame necessario per la prevenzione del tumore al collo dell’utero, che può svilupparsi una volta che sia stato contratto il papilloma virus. Il pap test si consiglia alle donne dopo i 25 anni, soprattutto a quelle che hanno una vita sessuale attiva. Questo test può essere praticato anche in una donna vergine e si dovrebbe ripetere ogni 2-3 anni, a seconda dei risultati. Oltre ad individuare il tumore al collo dell’utero, permette anche di rilevare possibili infezioni (Candida, Trichomonas, ecc.).

    Esame del colesterolo

    L’esame del colesterolo andrebbe fatto immediatamente dopo i 20 anni solo se si hanno numerosi casi in famiglia. Diversamente si può rimandare anche dopo i 30 anni. Per analizzare i livelli di colesterolo buono e colesterolo cattivo basta un semplice esame del sangue.

    Visita ginecologica

    il medico curante

    La visita ginecologica andrebbe fatta dopo i 20 anni, almeno una volta l’anno. Questa vista permette di verificare la regolarità del ciclo mestruale, l’assenza di infezioni batteriche o fungine, di eseguire gli esami oncologici necessari e di valutare una contraccezione adeguata.

    Visita senologica

    A partire dai 25 anni si consiglia alle donne anche una visita senologica, almeno ogni due anni. Più si va avanti con gli anni, poi, più il rischio di tumore al seno è alto. Questa visita può essere eseguita anche dal ginecologo durante la visita ginecologica.